Confronta gli annunci

La casa ha una sua anima

La casa ha una sua anima, La casa ha una sua anima

 

Mai come in questo momento storico ci stiamo rendendo conto dell’importanza delle nostre mura domestiche e del nostro benessere.

Abbiamo inevitabilmente sviluppato più consapevolezza degli ambienti che ci fanno sentire meglio e a nostro agio e degli ambienti che ci stanno stretti e creano disarmonia in noi.

Qualcuno riconoscerà l’importanza di un affaccio, della luminosità, dei colori, degli odori, dei suoni…

Aspetti che forse nella frenesia in cui normalmente siamo abituati a vivere, non consideriamo e che oggi risultano ai nostri occhi importanti.

La casa non è un insieme di mattoni, la casa è un’emozione composta dai nostri sentimenti, da noi che ci abitiamo.

La casa dovrebbe essere la nostra oasi di benessere, il nostro porto sicuro, quello specifico luogo che crea in noi serenità, pace e che ricarica le batterie.

La casa ha una sua anima, La casa ha una sua anima

Riconosciamo di essere mediatori, più che di una casa, di una parte dell’anima delle persone che incontriamo e si affidano a noi per il loro progetto di cambiamento.

Riconosciamo quanto siano importanti i ricordi e le memorie che abitano quella specifica casa e per questo il rispetto e la delicatezza da parte nostra sono doverosi e non opzionabili.

Il Feng Shui, disciplina antica che studia il benessere e l’armonia delle nostre case per creare migliori condizioni per la nostra vita, sostiene che scegliamo la nostra casa nei primi 3 secondi in cui entriamo a visitarla.

In soli 3 secondi le nostre sensazioni sono in grado di percepire se siamo in risonanza con quell’ambiente o se qualcosa stona con i nostri valori, quella comunemente chiamata “sensazione a pelle”.

Sono proprio i nostri valori, come nella vita, che ci consentono di prendere una decisione così importante, in fin dei conti “la casa” è il nostro bisogno primario, che ha subito un’evoluzione negli anni ma che è rimasta una certezza indiscussa in ognuno di noi. I nostri antenati si recavano nelle caverne poi nelle palafitte fino a creare villaggi che poi sono diventati paesi e città.

Qual è il filo conduttore in tutto questo?

Che la nostra casa è importante, la scelta della nostra futura casa è importante, il benessere che respiri quando la vivi è importante, la qualità dei nostri ambienti è importante.

Quindi ti auguro di vivere questo momento ‘particolare’ della nostra esistenza in serenità e gioia, di abitare la tua casa con amore e di essere grata/o di averne una, anche se oggi non è la tua prima scelta ma che comunque ti accoglie e ti protegge.

“La felicità risiede in quelli che hanno la capacità di gestire la delusione senza perdere il senso del proprio benessere.
Appartiene a colui che riesce a governare le circostanze che non può cambiare e le proprie emozioni”.

Un abbraccio virtuale a tutte le famiglie e i single.

#NOIRESTIAMOACASA

Sagor & Partner

Articolo scritto da Elisabetta Iurato

Post correlati

I 7 errori da non commettere quando si vende casa

Ti è già capitato di voler vendere casa? Hai mai valutato attentamente i rischi a cui ci si...

Continua a leggere

Investire nel mercato immobiliare a Milano è ancora un investimento sicuro?

Secondo le prime analisi sull’andamento dell’economia italiana post epidemia, possiamo dire che...

Continua a leggere

Le 3 funzionalità delle seconde case in epoca Post Covid-19

Chi non ha mai sognato di avere una seconda casa?Che sia vista mare o immersa in qualche paesaggio...

Continua a leggere